Lo Zen ci insegna che la bellezza, non si trova solo nella ricchezza o nell’opulenza, ma anche nelle cose più piccole e semplici, nel vuoto, nella purezza. E’ nutrimento profondo, è pace tra gli affanni della vita, è grazia, è presenza, è quell’attimo di assoluto in cui si è connessi con la propria parte migliore, spirituale. E’ appagamento profondo, è la voce del silenzio. E’ eleganza, cortesia, bontà d’animo, saggezza. La bellezza porta alla contemplazione. Ciò che è bello è vivo e si trasforma intrecciandosi col quotidiano, in un dialogo dolce e malinconico. Il messaggio del wabi sabi per esempio è attuale ora come nel lontano Giappone del tredicesimo secolo. I criteri estetico e filosofici che lo compongono gli permettono di essere attuale e porsi a cavallo tra filosofia, estetica, arte, design, ma sempre con un legame forte con l’oggetto, con la materia. Nella bellezza c’è il mistero delle grandi leggi della vita, la saggezza del silenzio e il coraggio di lasciare indecifrato ciò che non si può decifrare.

Inaugurazione 19 marzo 2020 dalle ore 18.00 – Ingresso libero
Atelier Claudia Chianese : Via Palermo 47

Modalità di partecipazione

Dal 20 marzo al 19 maggio 2020 – Ingresso libero
Orari: 21 e 22 marzo – 28 e 29 marzo dalle 11 alle 19
gli altri giorni su appuntamento