Il workshop del Maestro Fontana è SOLD OUT vi invitiamo ad iscrivervi alla lista d’attesa alla mail romafotografiaeventi@gmail.com con oggetto “Lista d’attesa Fontana” nome cognome numero di telefono e mail.
Ancora posti liberi per il Workshop di Mustafa Sabbagh

A grande richiesta torna il Maestro Franco Fontana con il suo Workshop Colore e Creatività.  
Inserito all’interno di “Spazio Roma Fotografia 19” 

Tre giorni di workshop con Franco Fontana divisi in incontri in aula e sessioni di scatto individuali.

Al termine delle sedute di scatto il Maestro commenterà e analizzerà i lavori individualmente in una discussione aperta al gruppo.

Il contenuto del workshop sarà un’esperienza per aiutarvi a scoprire e testimoniare la vostra sensibilità fatta di invenzione, emozione, pensiero, fantasia, versatilità. Un viaggio avventuroso dove vi inviterò a esplorare territori ignoti e campi incolti, perché per evolvere bisogna avere il coraggio di rimuovere quanto già si conosce, senza rinnovamento non c’è crescita. Sarà un suggerimento dell’incessante atto creativo che vi permetterà di diventare voi stessi, cercando di capirmi e non ubbidirmi. Un’avventura fotografica che fa a pezzi le regole, perché la fotografia creativa non deve riprodurre il visibile ma rendere visibile l’invisibile.

MASSIMO 16 ISCRITTI – Correte a prenotarvi!

Ospite dell’edizione 2019 di “Spazio Roma Fotografia 2019”, dopo la lectio magistralis prevista per la sera del 15 Novembre al 4 piano di Palazzo Merulana, Mustafa Sabbagh terrà un Workshop  di due giorni – sabato 16 e domenica 17 novembre – all’interno del quale sarà prevista una fase operativa, nell’ottica di un approccio one-to-one con l’artista, volta alla costruzione di un progetto autobiografico attraverso i mezzi della fotografia e della video-arte.

Obiettivo puntato sull’autoritratto: nell’era del “selfie ergo sum”, l’autoritratto impone una triplice assunzione di ruoli da parte dell’artista in autore/soggetto/osservatore di se stesso. Dal Narciso di Caravaggio a una Cindy Sherman-Narciso, la storia dell’arte e della fotografia raccontano di artisti che diventano opere d’arte in virtù del loro scarto progettuale, della loro consapevolezza nello spazio che occupano, di un self-control più o meno domato che rivela intimamente, violentemente o delicatamente, la propria natura. Obiettivo di Sabbagh sarà dunque guidare i partecipanti nell’indagine artistica della propria posizione in rapporto alla propria più intima percezione.
Ceci n’est pas un selfie

MASSIMO 16 ISCRITTI – Correte a prenotarvi!